Nikolaustag – il giorno di San Nicola in Germania

Natale è uno dei periodi più belli dell’anno, in particolar modo per i bambini che possono finalmente scrivere la lettera a Babbo Natale e chiedere quel gioco che tanto desiderano. O magari alla Befana o in Lombardia anche a Santa Lucia. Insomma tra dicembre e gennaio ce ne sono di persone che ci portano doni o anche solo dolciumi, che in un modo o nell’altro si preoccupano di strapparci un sorriso.

E in Germania? Come funziona?

Innanzitutto la Befana e Santa Lucia hanno un carico di lavoro molto più leggero rispetto a Babbo Natale, infatti passano solo in Italia. Babbo Natale deve invece farsi il giro del mondo intero. In Germania però passa qualcun altro il 6 dicembre: San Nicola.

Cercando informazioni sul perché questa tradizione in Italia non ci sia, ho scoperto che in realtà San Nicola passa anche da noi, ma non dappertutto. Passa ovviamente a Bari, che ha Nicola come patrono, poi passa a Lecco, con Niccolò come patrono, e forse in qualche altra città. In Germania Nikolaus passa invece da tutti.

Ma cosa porta?

In Italia San Nicola porta generalmente delle mele, mentre in Germania porta mandarini, dolcetti e a volte qualche piccolo regalino. Come anche la Befana distingue tra buoni e birbantelli, cui porta del carbone, anche Nikolaus porta dolciumi e regalini solo a chi si è comportato bene. Chi invece si è comportato male e non è stato brav (bravo, buono) troverà nella calza del Kohle (carbone) o addirittura una Rute (verga, bastoncino).

Fonte: Stern

Ma chi era San nicola o Nikolaus?

San Nicola o Nicolò nacque intorno al 270 d.C. a Patara, una città dell’attuale Turchia. I genitori di Nicola, una famiglia benestante, morirono di peste e il figlio decise di donare tutti gli averi che ereditò a persone bisognose. La leggenda vuole che regalasse cibo e denaro ai poveri, facendoli scendere attraverso i camini. Inoltre si narra che Nicola regalò tre mele a tre bambini poveri, le quali il giorno dopo si trasformarono in mele d’oro e con esse i bambini riuscirono ad aiutare le loro famiglie. Da qui la tradizione secondo cui San Nicola in Italia porta le mele. Secondo un’altra leggenda Nicola volle aiutare un nobile impoverito e disperato che per saldare i debiti voleva vendere le sue tre figlie. Così lasciò cadere dal camino tre sacchi pieni de denaro, che arrivarono nella casa nel signore all’interno di 3 vecchie calze. Da qui la tradizione di appendere delle calze al camino, nelle quali Nikolaus può lasciare i suoi doni. Qualcuno usa addirittura degli stivali. Più tardi Nicola divenne vescovo di Mira: i suoi miracoli e la sua bontà erano ben conosciuti e proprio per questo è diventato il protettore dei bambini.

Fonte immagine in evidenza: VOX NEWS

4 pensieri riguardo “Nikolaustag – il giorno di San Nicola in Germania

  1. Da questo interessantissimo articolo ho appreso che: tutto il mondo è paese e che da Bari a Lecco alla Germania è un attimo. San Nicola tutto vede! 🤣🤣🤣

    Piace a 1 persona

  2. Ciao! Bell’articolo! Informo con piacere che San Nicolò passa anche in Venezia Giulia (Trieste e Gorizia) e in Alto Adige, il 6 dicembre, con regali e dolci per i bambini. In queste zone la tradizione è di derivazione austriaca (si trattava di città per lungo tempo parte dell’Impero austro-ungarico).

    Inoltre, cosa che non tutti sanno, Babbo Natale altro non è che una forma modernizzata di San Nicolò: Babbo Natale è la versione italiana di “Santa Claus”, che è appunto forma contratta di “Saint Nicolaus”. Negli Stati Uniti Santa Claus è stato introdotto in tempi abbastanza recenti da parte di una nota azienda produttrice di bevande gassose, per la sua pubblicità natalizia, e poi ripreso in Italia.

    Piccola precisazione: ai bambini “cattivi” non porta cavolo (Kohl) ma carbone (Kohle). Può essere che talvolta in tedesco si trovi scritto “Kohl’ “, con omissione della “e”, ma significa carbone.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: