Il genitivo come non te lo hanno mai spiegato in classe

La parola genitivo l’hai sentita per la prima volta quando durante una lezione di inglese ti hanno spiegato il genitivo sassone. Poi se hai studiato latino è ricomparsa, altrimenti l’hai ritrovata direttamente in tedesco e hai avuto paura. Ne ho avuta anche io. In realtà il genitivo non crea troppi problemi per due ragioni: una grammaticale e una di uso nella lingua parlata. Vediamo insieme.

Il genitivo:

  • si usa per indicare appartenenza o proprietà
  • si usa nelle costruzioni sostantivo-sostantivo, ad esempio Die Schwester des Bäckers (la sorella del proprietario)
  • si usa con determinate preposizioni
  • risponde alla domanda wessen ? cioè di chi ?

Regole di declinazione:


Der Hund

Des Bäckers (M)
Der Frau (F)
Des Kindes (N)
Der Nachbarn (P)

Gli articoli al genitivo

 MFNP
determinatividesderdesder
indeterminarivieineseinereines 

La particolarità della declinazione sta nell’aggiunta di –(e)s alla fine dei sostantivi maschili e neutri:

  • Si aggiunge -s dopo i sostantivi plurisillabici : des Lehrers, des Fahrers, des Computers, des Fensters
  • Si aggiunge -es dopo i sostantivi monosillabici : des Hauses, des Buches, des Kindes
  • Si aggiunge -es dopo i sostantivi che terminano in –s , –ss , –ß , –x , –z , –tz

ATTENZIONE

Un errore molto comune è quello di utilizzare il genitivo come in inglese, ad esempio:
Sebastians Buch liegt auf dem Tisch.
Questo non è tedesco!
Coi nomi Propri si usa von+DAT .
Das Buch von Sebastian liegt auf dem Tisch.

Dal punto di vista grammaticale il genitivo non è difficile perché esiste un trucchetto per evitare di usarlo: si può infatti sostituire con la preposizione von seguita dal caso dativo .

Die Schwester des Bäckers         Die Schwester von dem Bäcker       

Questo è un trucchetto poco apprezzato dai professori, ma nella quotidianità è molto utile; ora vediamo perché il genitivo non crea problemi nell’uso della lingua.

“Der Dativ ist dem Genitiv sein Tod“ è una serie di libri pubblicati tra il 2003 e il 2012, scritti da Bastian Sick, che si è occupato in maniera divertente e scherzosa di questioni di grammatica, ortografia e altri aspetti legati alla lingua.

Hai provato a tradurre il titolo? Io ho fatto molta fatica e ho dovuto chiedere aiuto. Ecco perché il genitivo non rappresenta un problema: nella lingua parlata non viene usato quasi mai; l’alternativa von+DAT va decisamente per la maggiore.
Der Dativ ist dem Genitiv sein Tod dovrebbe essere scritto Der Dativ ist der Tod des Genitiv . Cos’è allora questa costruzione così sgrammaticata e poco sensata?

Questa è una sostituzione del genitivo che si sente frequentemente nella Umgangssprache (lingua parlata):

Sogg + pred + DAT + NOM

Sie ist dem Bäcker seine Schwester al posto di Sie ist die Schwester des Bäckers. Praticamente la persona cui appartiene l’oggetto in questione lo precede e viene espressa al dativo. Questa forma è scorretta e non va utilizzata per alcuno motivo allo scritto o in situazioni formali. Personalmente ho evitato di abituarmi ad usarla anche quando parlo perché mi fanno male le orecchie quando la sento, ma soprattutto perché se dovesse diventare un’abitudine potrei poi avere problemi ad usare le forme corrette, non essendo madrelingua e non padroneggiando appieno il tedesco.

Preposizioni

Ci sono delle preposizioni che vengono sempre seguite dal genitivo, tra cui:

Temporali

  • anlässlich (in occasione di)
  • außerhalb (al di fuori di)
  • innerhalb (all’interno di)
  • während (durante)

Locali

  • außerhalb (al di fuori di)
  • innerhalb (all’interno di)
  • inmitten (in mezzo a)
  • beiderseits (da entrambe le parti)
  • diesseits (al di qua di)
  • jenseits (al di là di)

Causali

  • angesichts (in considerazione di)
  • aufgrund (a causa di)
  • infolge (in seguito a)
  • laut (secondo)
  • wegen (a causa di)

Wegen nella Umgangssprache è spesso seguito dal dativo: ad esempio si sente spesso dire wegen mir, nonostante la versione grammaticalmente corretta sia meinetwegen.

In conclusione il genitivo va imparato e allo scritto va decisamente usato, senza essere sostituito dal dativo. Nella Umgangssprache ci si può tuttavia concedere di sostituirlo. Personalmente, per quanto mi faccia male alle orecchie, lo faccio spessissimo perchè a volte può capitare che l’interlocutore percepisca la tua frase come un po’ strana, come se stonasse, proprio perché lui in una situazione locker (tranquilla, informale) non avrebbe mai usato il genitivo. Certo è che usarlo non sarebbe sbagliato. Quindi a te la scelta!

Fonte immagine in evidenza: Mówić po polsku

Una opinione su "Il genitivo come non te lo hanno mai spiegato in classe"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: