Sembravano alimenti innocui, e invece…

 5 parole in tedesco che sono passate dalla tavola alla strada.

Il potere delle parole è inestimabile, una parola può racchiudere in sé tantissime sfumature di significato. Nella maggior parte dei casi è l’uso che ne fanno i parlanti a connotare le parole e a dargli dei significati, a volte molto distorti, che non hanno nulla a che fare con il senso che la parola era stata incaricata di trasmettere in origine.

Basti pensare all’espressione “Sei proprio un asino”. Il destinatario di questa comunicazione poco gentile naturalmente non è un asino, non ha né il pelo grigio e né il muso allungato. Sappiamo tutti che in questo caso il significato della parola asino è figurato e descrive una persona poco acuta.

Fonte: PAROLACCE

Durante i miei soggiorni in Germania ho notato come i tedeschi apprezzino usare frutta e verdura, o in generale il cibo, per descrivere persone e situazioni. Qui sotto puoi trovare alcuni esempi divertenti che potrai sfoggiare nelle tue conversazioni in tedesco. Penseranno che sei una vera Kartoffel (piccolo spoiler).

Cominciamo!

Kartoffel: i tedeschi sono famosi per il largo consumo che fanno di patate. Patate al forno, patate lesse, purè di patate, patate in padella, hanno persino un’insalata dedicata, con sole patate (Kartoffelsalat). Quale miglior parola allora per definire il deutsches Volk? Kartoffel è ideale!

Il numero di immigrati turchi e, di conseguenza, di tedeschi con origine turca in Germania è molto alto e sembra siano proprio loro a fare largo uso del prelibato tubero per riferirsi ai loro amici tedeschi. Più in generale, ad utilizzarlo sono le persone che vivono in Germania, ma hanno un background migratorio.

Un esempio pratico: la mamma del mio ragazzo (immigrata dalla Romania) a volte si rivolge a suo figlio in tono scherzoso, dicendogli “Du Kartoffel”, per indicare che essendo nato e cresciuto in Germania ha delle caratteristiche e degli atteggiamenti tipici dello stereotipo tedesco. La parola in sé non è offensiva, ma va usata con parsimonia, criterio e solo una volta che si è sicuri di poter fare una battuta al nostro amico tedesco.

Fonte: gofeminin

Lauch: il Lauch è il porro, anche questo fortemente presente nella cucina tedesca (Käse-Lauch-Suppe). Attenzione però ad usarlo solo in contesto culinario. Lauch viene usato infatti anche per dare dello sciocco o addirittura dell’idiota.

Un esempio pratico: se senti qualcuno che ti grida “Du Lauch!” inizia a preoccuparti, probabilmente hai combinato qualcosa di poco gradito!

Fonte: hannoversche Allgemeine

Wurst: ecco un’altra delle parole alla base di ogni Speisekarte (menù) che si rispetti! Il termine Wurst (salsiccia) significa che una cosa è stupida, irrilevante e viene usato davvero tanto, soprattutto nelle regioni del sud, dove la pronuncia viene però modificata in Wurscht, con molta enfasi sul suono sch.

Un esempio pratico: “Das ist (mir) Wurst!” per dire che una cosa non ci interessa o non ci tange.

Fonte: shirt84

Banane: molto simile a Wurst c’è Banane, suona forse un po’ più delicato e meno enfatico, ma fondamentalmente anche questo significa che una cosa è irrilevante.

Piccola curiosità sulla Banane: un artista noto come bananesprayer ha iniziato qualche anno fa a tappezzare Colonia di banane. Puoi andare a curiosare qui: https://www.bananensprayer.de/index.html.

Un esempio pratico: “Das ist völlig Banane!” per dire che proprio non è importante.

Fonte: bananensprayer

Birne: Birne a tavola è la pera, ma metaforicamente può indicare la testa, il cervello. Generalmente non si usa per descrivere una mente acuta, piuttosto per indicare una zucca vuota.

Un esempio pratico: “Er hat gar nix in der Birne!”, dove „nix“ è la forma abbreviata di “nicht”, usata nel linguaggio parlato, la cosiddetta Umgangssprache (mi raccomando non scriverlo in compiti in classe, Email di lavoro o esami scritti!).

Fonte: fotocommunity

Come queste, ce ne sono tante di parole e di intere espressioni il cui significato è stato traslato ed ha assunto toni più coloriti. Qui puoi trovare una lista in ordine alfabetico: https://www.tagesspiegel.de/themen/genuss/kulinarische-beschimpfungen-du-lauch/20484194.html.

Una opinione su "Sembravano alimenti innocui, e invece…"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: